lunedì 26 maggio 2008

MALANTRINI E MALACARNI Angelo Rinaldi (sec.XIX)

Siracusa - Latomia del paradiso. ANGELO RINALDI (sec. XIX)
Vestito di velluto azzurro, stivali da scudiero e berretto rosso, Angelo Rinaldi era un fiocco di brigante guardato con simpatia dalle donne, dai preti, dai monaci e dai benestanti. I suoi compagni vestivano alla stessa maniera e tutti portavano al dito un anello con la lettera R.
Un brigante azzurro tutto raffinato, baffetti impomatati, un signorino, un paladino, come Rinaldo di Montalbano, principe e cavaliere di Carlo Magno! Ma ora i tempi erano mutati: Carlo Magno Imperatore non c'era più e non si combatteva contro il turco Solimano: ora c'era Murat, un re simpatico che, se avesse voluto, di Angelo Rinaldi brigante raffinato avrebbe potuto fare un paladino generale.

1 commento:

lotto 649 results ha detto...

Thanks to the owner of this blog. Ive enjoyed reading this topic.