domenica 11 dicembre 2011

A LUCIA di Rosalba Randone

A LUCIA
Si cunta ca Lucia
s'era vutata a Diu.
'N jornu,
'n omu tirannu e
priputenti,
vuleva 'a picciridda
ppi suddisfari
i s0' bisogni ardenti.
Ma 'a figghia 'i Diu
fra sacrifici e duluri
ccu na vuci ferma,
senza paura
accussì parrau
co so' turturaturi:
Ti rugnu sulu
l'occhi mei
ca ti segnerannu
'na strata di Luci
accussì macari tu
arriverai a truvari
'a paci.
Rosalba Randone

venerdì 9 dicembre 2011

Compagnia Teatrale ANTEAS



La Compagnia Teatrale ANTEAS di Siracusa diretta da Agostino La Fata
in occasione delle festività augura un felice Natale e uno splendido
Capodanno!

domenica 25 settembre 2011

'A NOVA TERRA MIA - poesia e musica mediterranea - Premio Letterio Cafeo


Carissimi amici, dopo uno slittamento sui tempi di realizzazione, riprende il Premio Letterio Cafeo, organizzato dall'ANTEAS di Siracusa, FNP CISL e AVIS Siracusa.
REGOLAMENTO
Il premio nazionale di poesia "Letterio Cafeo", si pone come obiettivo attraverso l'espressione poetica, potenziare il rapporto fra terza età e giovani e porre Siracusa al centro del Mediterraneo.
Possono partecipare autri con opere non premiate in altri concorsi, scritte in lingua italiana o dialetto siciliano, con un numero massimo di due composizioni per ciascuna sezione e che le stesse non superino i 28 versi. La partecipazione è gratuita.

Tema del premio: TERZA ETA' E GIOVANI, anello per la vita nell'arte d'invecchiare.
Il concorso si articola in due sezioni:
SEZIONE A - Componimenti poetici in lingua italiana
SEZIONE B - Componimenti poetici in dialetto siciliano
Le opere inviate non saranno restituite.
Le opere devono essere inviate entro e non oltre il 31 marzo 2009, a:
Cenacolo Poetico ANTEAS-FNP CISL
c.a. Armando Carruba
Via Arsenale n.40 - 96100 SIRACUSA
O tramite email all'indirizzo: anteaspoesie@yahoo.it
oppure: aviscomunale@libero.it
Ciascun partecipante dovrà indicare: Nome, cognome, indirizzo completo e recapito telefonico (gradita l'email)
La giuria, presieduta dal presidente ANTEAS di Siracusa, sarà composta da esperti nel campo letterario.
Essa selezionerà 6 poesie per ciascuna sezione.
La proclamazione del vincitore per ogni singola sezione, avverrà durante la pubblica cerimonia del premio (data da destinarsi - fine aprile o inizio maggio) tramite una votazione palese di una giuria composta da iscritti ANTEAS, FNP CISL, e AVIS Siracusa.
L'operato della commissione giudicatrice è insindacabile e il suo giudizio inappellabile.
Tutte le 12 poesie recitate, saranno pubblicate in un volumetto che verrà offerto in omaggio.
Tutte le poesie pervenute saranno successivamente inserite in questo blog.
L'ANTEAS si riserva il diritto di pubblicazione delle opere senza dover corrispondere compenso per diritti d'autore.
La partecipazione del premio implica il pieno rispetto delle norme contenute nel presente regolamento.

mercoledì 22 giugno 2011

Da TYCHE ad ORTIGIA





foto: Agostino La Fata


Da Tyche ad Ortigia: "La topografia antica di Siracusa"
Come valorizzare il quartiere di S. Lucia
VENERDI' 24 GIUGNO 2011 ore 18.00
Sala Conferenza G. Pastore CISL Via Arsenale, 22 - Siracusa -

programma:
APERTURA LAVORI - Agostino La Fata (Presidente ANTEAS Siracusa)
MODERA - Sergio Pillitteri (Presidente circoscrizione Tiche Siracusa)
SALUTI - Paolo Sanzaro (segretario prov. CISL Siracusa)
Giuseppe Pennisi (pres. circ. S. Lucia Siracusa)
Maria Grazia Cavarra - Presidente circoscrizione Ortigia Siracusa
Interverranno:
prof.ssa Mariarita Sgarlata - prof. Giancarlo Germanà - On. Bruno Marziano - Giuseppe Pastorello - Giorgio Guarnaccia.

Siete invitati a partecipare

per contatti: anteaspoesie@yahoo.it

domenica 22 maggio 2011

Lutto alla CISL di Siracusa




Continuando il suo cammino nella Fede, è venuto a mancare Pasquale Garipoli, segretario della CISL pensionati di Siracusa.
I funerali nella chiesa del Pantheon giorno 23 alle ore 15,30 la stessa chiesa che l'ha visto ragazzo d'Azione Cattolica muovere i primi passi nella vita.

giovedì 14 aprile 2011

- I CARCARI - (da I RAGAZZI DEL MOLO S. ANTONIO di Armando Carruba)




Il quartiere "I CARCARI" era negli anni '50 il più povero di Siracusa, c'erano tre case chiuse, con affollamenti immaginabili soprattutto quando al porto sbarcavano dalle navi americane e francesi i marinai scesi a terra non tanto per ammirare le tanto decantate bellezze di Siracusa, quando per le bellezze delle cosidette signorine ospiti delle case chiuse.

Le carrozze andavano e venivano da quel quartiere e persino i ragazzini, come i sciuscià napoletani, accompagnavano i marinai americani e francesi, guadagnandosi qualche spicciolo o sigarette.

Questo quartiere, con quelle case che la legge Merlin nel '58 definitivamente cancellò, con il macello comunale; era ricco d'educazione per chi ci abitava e di conseguenza anche per chi si trovava di passaggio; regnava l'amicizia, l'altruismo, la sincerità d'animo.

Quelli delle carcare, hanno dato tanto al mondo del lavoro, alcuni di loro hanno avuto successo nella vita (mai tanto sudato), tutti hanno fatto del lavoro un credo, facendo sì che quello che era un quartiere a rischio ha sempre dato lezioni di vita.

Da questo quartiere partivano di mattina presto i lattai per le strade di Siracusa, portando il latte sulla bicicletta in due o tre contenitori d'alluminio; partivano tanti padri di famiglia alla ricerca della giornata da guadagnare, perchè la famiglia aspetta, partivano con il carretto a braccia a raccogliere ferro e rame vecchio, i giovani andavano ai magazzini di pomodoro nelle segherie, ad attendere il cenno di qualcuno al piazzale Marconi che potesse fargli guadagnare quei quattro soldi .

In questo quartiere alcune famiglie vivevano con l'animale in casa, asino o cavallo, strumento di lavoro e ricchezza di famiglia; quando veniva l'Ascnsione si faceva 'a fucata ed erano tutti impegnati a raccogliere legna, affinchè 'a fucata del quartiere delle carcare fosse più alta e più bella di tutti i quartieri di Siracusa.

E quando la legna bruciava i giovani saltavano le fiamme, tra gli applausi dei presenti e gli sguardi ammirati delle ragazze.

In questo quartiere quando pioveva, camminare era impossibile per il fango che c'era in ogni vicolo e quando c'era il sole il caldo era insopportabile.

Siracusa cambia giorno dopo giorno, questo quartiere non esiste più come tale, delle tre case chiuse, due sono diventate eleganti B&B e la terza - quella che era più raffinata - diventerà elegante albergo.

La ferrovia che collegava la Stazione Centrale con la Marittima non c'è più, sostituita da una strada e le casupole di una volta, qualcuna ristrutturata è bottega o bar le altre magazzini, il mercato Ittico chiuso da tempo e fatalmente su questo spiazzo, posteggerà la sua macchina una famiglia e il padre rivolgendosi ai propri figli dirà: Qui una volta, c'era il quartiere delle Carcare, ci viveva mio nonno con mio padre bambino, me lo raccontava sempre la nonna...

Erano altri tempi !


sabato 9 aprile 2011

1° Rassegna "MUSICHE ARTISTICHE 2011"



(in foto Armando Carruba e Gino Cataudo prima dell'inizio conferenza)

Siracusa 9 aprile 2011

Si è svolta co l'Auditorium dell'Istituto "Filadelfo Insolera" di Via Modica 2 Siracusa, la 1° Rassegna "Musica Arte Tiche" 2011 con tema - Il quartiere Tyche ieri, oggi e domani - ideato da Sergio Pillitteri presidente della circoscrizione Tiche di Siracusa.
Il presidente ANTEAS Agostino La Fata ha esposto al vasto pubblico dei ragazzi dell'Istituto, cos'è l'ANTEAS e quali promozioni sociali si prefigge, dopodichè si è passati allo spettacolo vero e proprio.
Tra le poesie e canzoni apprezzata la poesia famosa del Meli "Unni vai apuzza nica" musicata e resa piacevole e la scenetta di Giorgio Guarnaccia MATRIMONIU RI CUNVINIENZA con Giuseppe Amenta, Nella Montalto, Roberto Bucello, Crstian Lo Re, Paolo Bonfiglio, Giulia Lanzalotta - direttrice di scena Rossella Miraglia musiche Pino Cultrera regia Agostino La Fata.
Apprezzati gli interventi del prof. G. Germanà, dott.ssa Francesca Santoro, Maria Romico.
Foto e video di Gino Cataudo

ANTEAS tel. 0931-61799 cell. 3381159981

email - anteas.laf@email.it

email - anteaspoesie@yahoo.it

venerdì 25 marzo 2011

CULTO SANTA LUCIA ieri ed oggi









Nel salone della CISL in via Arsenale a Siracusa, serata dedicata al culto di Santa Lucia ieri ed oggi.
Foto di Gino Cataudo.

lunedì 21 febbraio 2011

CREDENZE POPOLARI - Armando Carruba



Chi vuole avere notizie di parenti o amici lontani, o vuole sapere come va, oppure come si mette una data cosa, non ha che da fare l'ascolto a San Paolo, le prime ore della notte del 24 gennaio.
E' vero che San Paolo perseguitava i cristiani e nella notte sentì una voce: era quella del Signore che lo chiamava. Così la notte che precede la festa di San Paolo, si fa l'ascolto, per sentire le parole di qualcuno che passa, o si va ad origliare dietro le porte della gente; e secondo quello che si sente, ci si fa un'opinione di cose buone o di cose cattive intorno a ciò che si pensa: "Va bene", "Non si vuol sapere", "Ora viene", "Siamo contenti", "E' stanco" etc. etc.

Armando Carruba

indirizzo email - anteaspoesie@yahoo.it

SFILATA DI MODA A VITTORIA RG



(foto in alto RAFFAELLA RULLINI)
Sabato 26 febbraio 2011 co. il Palamoda di Vittoria, in occasione della Fiera Emaia, Raffaella RULLINI presenterà una sfilata d'Alta Moda.
Raffaella RULLINI ha già partecipato a numerose sfilate riscuotendo convinti consensi.

giovedì 13 gennaio 2011

I faraglioni di Acitrezza



I faraglioni e patron 'Ntoni sono i simboli del piccolo borgo marinaro di pescatori della costiera jonica. I faraglioni sono otto grossi scogli che la leggenda vuole siano stati gettati da Polifemo, ormai accecato, contro le navi di Ulisse. Vicino ai faraglioni si trova l'isola Lachea, che fa parte della Riserva naturale marina Isole Ciclopi ed è sede di una stazione di ricerca di biologia marina. Padron 'Ntoni è il personaggio principale dei Malavoglia di Giovanni Verga dal quale Luchino Visconti nel 1948 ha tratto "La terra trema" girato nel borgo con attori non professionisti.
Tornando al capolavoro verghiano, nei pressi della Matrice è stata identificata la "Casa del Nespolo" Qui è stato allestito un piccolo museo. Sono numerose nel borgo, conosciuto per il suo paesaggio e il suo mercato ittico, le trattorie dove poter gustare specialità di pesce.

domenica 2 gennaio 2011

AMURI DI FRATI di Renato Fidone



Giorno 10 gennaio 2011 alle ore 21.00 co. la Sala Randone di via Malta SR
La sezione teatrale ANTEAS di Siracusa

presenta

AMURI DI FRATI

di Renato Fidone

con:

Pippo Amenta, Lucia Sanzaro, Donatella Crisinelli, Franco Frittitta, Salvatore Amato, Nadia Zoccolan, Enzo Pilato, Rossella Miraglia, Antonio La Rosa, Raffaele Nardone.

Direttore di scena - Luigi Suma

Adattamento e regia - Agostino La Fata